Mid Season: fino a -20% sulla PE19

Maglie e camicie uomo

Filtra per


La moda maschile della primavera estate 2019 propone un uomo diviso tra un gusto classico vagamente retrò e una tendenza più futuristica e street-style. Maglie e camicie riflettono questa duplice tendenza con modelli oversize in stile anni 50, colori anni 80 e ispirazioni più sportive.

Oversize e street-style, classicamente bianca o vivacizzata da colori forti: la t-shirt è il capo passe-partout dell'estate 2019

La t-shirt è probabilmente il capo di abbigliamento maschile più apprezzato per la sua versatilità e comodità, perfetta per uno stile casual in abbinamento con un paio di jeans. Quest'anno però, gli stilisti la propongono indossata direttamente sotto il trench o la giacca sartoriale al posto della camicia e sono tantissime le fantasie e i colori proposti. Ritorna la maglietta bianca amata un po' da tutti gli stilisti, da Vetements a Neil Barrett e Aspesi, indossata con le maniche arrotolate o direttamente sotto al blazer, mentre le colorazioni forti e fluorescenti danno vitalità al look maschile dell’estate, come per esempio nelle proposte di Dsquared2, M.S.G.M. e Jil Sander. Per quanto riguarda le stampe invece possiamo dare libero sfogo alla nostra fantasia riempiendo il nostro guardaroba di stampe di ogni tipo:

  • Ci sono le magliette a righe in stile marina di Ralph Lauren e Giorgio Armani
  • Stampe floreali in stile anni Sessanta o con colori forti per Prada e Versace
  • Stile militare con le stampe camouflage di Valentino
  • Voglia di ironia e divertimento con le stampe cartoon proposte da Off-White
  • Colori forti per le fantasie psichedeliche di Maison Margiela e Marcelo Burlon

Le t-shirt più moderne hanno proporzioni oversize e sono lunghissime, come nel caso di Rick Owens, o addirittura hanno il collo alto, come quelle in tessuti super elasticizzati viste nella sfilata di Prada, mentre i modelli più street-style sono quelle di Vetements e Marni, da indossare con i pantaloni cargo tanto di moda in questa stagione.

Anni 50, 60 e 80. Stravaganti o classiche, le camicie maschili più di tendenza si ispirano al vintage

Le ultime tendenze dell’abbigliamento maschile si ispirano alla moda del passato per le camicie in stile anni 50 e 60 con linee dritte e mezze maniche ampie, viste un po’ in tutte le passerelle durante le settimane dedicate alla moda uomo. Uno stile un po' retrò per gentlemen contemporanei che amano ricordare lo stile dei divi di Hollywood di quell'epoca, con le ampie camicie di lino da indossare dentro i pantaloni sartoriali, ma anche quelle di look vintage più stravaganti, con stampe tappezzeria a motivi geometrici e multicolori proposte nelle collezioni di Valentino, Roberto Cavalli ed Etro. Tra le stampe retrò ma modernizzate, quelle più utilizzate si ispirano ai paesaggi delle Hawaii ricchi di palme, proposte da MCQ, Kenzo, N°21 e M.S.G.M. Per gli amanti della moda più all'avanguardia invece, la camicia punta sul dettaglio inusuale, come quelle con cappuccio disegnate da Kenzo, quelle con abbottonatura parziale di Aspesi o quelle da dandy con decori in pizzo proposte da Dsquared2. Anche le camicie di denim sono protagoniste del guardaroba maschile più moderno, perché hanno lavorazioni in patchwork con tagli asimmetrici, come quelli di Sacai, texture effetto usato, per Dsquared2 e Saint Laurent, o applicazioni di tasche in stile utility, come quelle di Dolce e Gabbana e quelle oversize di Louis Vuitton.

Da capo sportivo a vero must-have di stagione: ecco l'evoluzione della polo

Nata come maglietta sportiva e per questo spesso usata solo per il look del tempo libero, nelle ultime sfilate la polo diventa la protagonista della moda maschile e viene indossata in abbinamento ai soprabiti e ai blazer più eleganti. Gli stilisti creano modelli ispirandosi alle linee vintage anni 50 e 60, con silhouette arricchite da bordi e colletti a contrasto, come quelli di Fendi e Salvatore Ferragamo, mentre quelle più moderne, proposte ad esempio da Z Zegna, hanno chiusure a zip al posto dei bottoni. Poi ci sono anche i modelli oversize di Jacquemus, quelli con dettagli militari visti in sfilata da Dior Homme oppure quelle ispirati alle squadre sportive di La Martina, mentre per i colori si va dal verde militare di Corneliani ai blocchi di colore di Cruciani, alle stampe a righe di Missoni e Lemarie.

La felpa dell'estate 2019 sceglie colori forti, stampe divertenti e proporzioni oversize

Le felpe sono tra i capi maschili più di tendenza, perfette per soddisfare la tua voglia di shopping e per essere sempre alla moda. Non più solo destinati allo stile casual e sportivo, oggi la felpa ha due anime contrapposte. Da una parte, la felpa rivela la sua essenza street-style con forme oversize, come quelle viste nelle sfilate di Fausto Puglisi, che si ispira agli anni 80, di Palm Angels, che enfatizza le spalle maxi per modelli veramente all'avanguardia, o da Lanvin, che propone linee allungate per le felpe con cappuccio e zip. Dall'altra parte, l'anima più casual è rappresentata da felpe colorate, anzi caleidoscopiche, che utilizzano tonalità forti e fluorescenti sia per i modelli tinta unita di Acne Studios e Marcelo Burlon, che per quelli con stampe psichedeliche tie-dye disegnate da Jil Sander o in stile tappezzeria anni 60 per i modelli con zip visti nella sfilata maschile di Prada. In stile anni 80 ci sono i blocchi di colore di Balmain, Dsquared2, Moschino e Woolrich o le stampe a cartone animato di M.S.G.M., Undercover e MCQ. Le felpe più all'avanguardia usano tessuti tecnici, cangianti per Ermenegildo Zegna o in stile utility per Dsquared2, mentre Marni sceglie di rinnovare il vintage con felpe chiuse da bottoni in stile college ma in colori sorbetto e Stella McCartney ripropone le felpe con bande colorate, ma ingentilite con dettagli floreali.