Gonne donna

Filtra per


La moda non è mai stata così femminile. Per la primavera estate 2019 ritornano le gonne e diventano le protagoniste assolute delle passerelle, riproponendo un ideale di sensualità ed eleganza con modelli anni Cinquanta, ma anche di novità e spensieratezza, con le gonne asimmetriche un po’ sperimentali e con le minigonne cortissime per un look decisamente audace.

Cortissima o appena sopra al ginocchio. La mini è super sexy, sportiva e persino romantica

Le ultime tendenze della moda donna per la primavera estate 2019 si ispirano fortemente al revival. La minigonna in perfetto stile anni 60 è decisamente uno dei capi preferiti degli stilisti, che durante le settimane della moda l’hanno portata in passerella in tante versioni e materiali differenti. Le mini più sexy e dal look più grintoso scelgono la pelle liscia o scamosciata e l’ecopelle al posto del tessuto, come quelle viste nelle sfilate di Michael Kors ed Hermés perfette da indossare con i tronchetti in stile cowgirl o anni Settanta. Le mini di jeans sono più sportive, davvero molto corte e mischiano il classico denim ad effetti particolari, decorazioni di borchie e strass, effetti dipinti o inserti di altri tessuti. Vetemens per esempio mischia il jeans al tartan, mentre Avant Toi decora la minigonna in denim delavé con applicazioni di pizzo e M.S.G.M. crea delle stampe fotografiche iperrealistiche. Anche i colori sono fondamentali per la nuova stagione, con collezioni che sembrano un caleidoscopio di tonalità pastello, come per le minigonne drappeggiate di Blumarine, quelle in romantico pizzo dipinto di Vivetta e quelle in paillettes o tessuti opachi di Alberta Ferretti, le stampe tie-dye in stile anni Settanta di Prada e le tinte fluorescenti e super tecnologiche di Emporio Armani e See by Chloé.

Viva le mezze misure: la gonna al ginocchio e longuette è la più vista in passerella

Le collezioni più di tendenza per la bella stagione celebrano il trionfo e il grande ritorno della gonna longuette e al ginocchio, interpretata sia in chiave ultra chic e femminile, ma anche più all’avanguardia e sperimentale:

  • Il revival anni ’50 porta in passerella le gonne a ruota ricchissime di volume proposte da Dior, Marni e Dolce & Gabbana, e le tante varianti plissettate sia in tulle che in pizzo o seta di Valentino, Burberry, Calvin Klein, Ralph Lauren e Philosophy by Lorenzo Serafini.
  • La linea svasata a campana e lunga fino al ginocchio è scelta per i modelli a vita alta in tinta unita creati da Prada, Saint Laurent e Bottega Veneta o per quelli in tessuto scozzese di Burberry e Gucci
  • Le gonne longuette sono asimmetriche, più corte davanti e lunghe dietro o con tagli diagonali come quelle di Marni e Antonio Marras, oppure sono spesso decorate da balze e stampe come quelle di Oscar De La Renta
  • La linea più aderente a tubino è la variante midi più sensuale e viene proposta a vita alta da Versace o in seducente pizzo da J. Crew e Dolce & Gabbana
  • Ancora una volta per esaltare il carattere audace della donna moderna viene scelto un materiale pregiato come la pelle, color cognac decorata da drappeggi da Burberry o liscia in vari colori ma soprattutto in nero da Givenchy, Prada, Hugo Boss e M.S.G.M., spesso abbinata ad una camicia o ad un top stampato
  • I tessuti più preziosi, metallizzati, jacquard, broccati e ricamati di paillettes e cristalli trasformano la gonna longuette in un capo elegante e raffinato per la sera, come si è visto nelle passerelle di Fendi, Prada, Michael Kors e Delpozo
  • Infine il maculato è la stampa sovrana delle collezioni estive, usata per i modelli al ginocchio di Rejina Pyo, Dolce & Gabbana, Saint Laurent e Burberry

Per la sera più elegante la gonna lunga diventa preziosissima

Adatta alle occasioni più importanti, la gonna lunga quest’anno raggiunge il pavimento, ma magari si apre con interessanti e seducenti spacchi o gioca con le trasparenze per rivelare la silhouette femminile con un pizzico di malizia. I modelli più sensuali sono in pizzo rigorosamente nero e decorati da piccole o grandi balze, come quelli disegnati da Alberta Ferretti e Moschino. Le gonne più scenografiche, perfette per una serata importante sono arricchite da lunghe frange che danno movimento alla figura, come quelle in seta color champagne di Tom Ford. Sempre in nero, ma in tessuti più tecnici e opachi, le gonne lunghe di Maison Margiela vengono sdrammatizzate da abbinamenti con capi sportivi e sneakers. Il bianco è invece il colore che contrasta meglio l’onnipresenza del nero, con modelli segnati da profondissimi spacchi che si aprono sul davanti o sui fianchi, come si è visto nelle collezioni di Erika Cavallini e Bevza.